GESTIONE DELLA PRODUZIONE

Docenti: 
BERTOLINI Massimo
Codice dell'insegnamento: 
10267*14760*2016*2015*9999
Crediti: 
6
Sede: 
PARMA
Anno accademico di offerta: 
2017/2018
Settore scientifico disciplinare: 
IMPIANTI INDUSTRIALI MECCANICI (ING-IND/17)
Semestre dell'insegnamento: 
Secondo Semestre
Lingua dell'insegnamento: 

Italiano

Obiettivi formativi

Conoscenze e capacità di comprendereAl termine del corso, lo studente dovrà aver acquisito le principali conoscenze relative alla gestione e alla pianificazione della produzione industriale, in termini di programmazione, pianificazione e controllo della produzione.CompetenzeLo studente dovrà essere in grado di progettare autonomamente l’organizzazione delle operation e i principali processi ad essa connessi, definendone le politiche gestionali più adatte in relazione al contesto applicativo. Lo studente dovrà essere in grado di utilizzare le conoscenze acquisite per analizzare ed elaborare dati numerici e per sostenere le relative scelte decisionali.Autonomia di giudizioLo studente dovrà essere in grado di valutare in maniera critica un sistema produttivo; ovvero progettare, scegliere e realizzare un sistema di pianificazione, programmazione e controllo della produzione.Capacità comunicativeLo studente dovrà acquisire il lessico specifico inerente alla gestione della produzione. Ci si attende che, al termine del corso, lo studente sia in grado di trasmettere, in forma orale e in forma scritta, anche attraverso la risoluzione di problemi numerici, i principali contenuti del corso (ad esempio: MPS, MRP, MRP II e programmazione operativa, ecc.), anche attraverso l’utilizzo di strumenti di uso comune nel settore, quali tabelle, schemi a blocchi o diagrammi di flusso.Capacità di apprendimentoLo studente che abbia frequentato il corso sarà in grado di approfondire le proprie conoscenze in materia di gestione della produzione in generale, attraverso la consultazione autonoma di testi specialistici, riviste scientifiche o divulgative, anche al di fuori degli argomenti trattati strettamente a lezione.

Prerequisiti

Nessun prerequisito obbligatorio.Auspicabile la frequenza e il superamento di insegnamenti collegati alla progettazione dei sistemi di produzione, tecnologia meccanica e statistica

Contenuti dell'insegnamento

Gestire il “sistema produttivo” richiede contemporaneamente sia esperienza diretta maturata sul campo che conoscenze, strumenti, tecniche e modelli che hanno fondamenta teoriche e che difficilmente possono essere presi esclusivamente dall’attività svolta sul campo.Il presente corso si propone pertanto di presentare i principali modelli e le tecniche utilizzabili per affrontare i processi di pianificazione, programmazione e controllo della produzione compresa la gestione degli approvvigionamenti.

Programma esteso

CLASSIFICAZIONE DEI SISTEMI PRODUTTIVIIntroduzione alla gestione della produzione industriale - La pianificazione di lungo periodo della produzione - La programmazione aggregata della produzione - La programmazione operativa della produzione - Il controllo della produzione – Sistemi PUSH e sistemi PULL - I sistemi informativi aziendali per la programmazione della produzioneIL PIANO AGGREGATO DI PRODUZIONELa misurazione della capacità produttiva L’impostazione del Piano di Produzione - Modello di Bowman e modello di Magee - Analisi what if - Controllo di capacità del Piano di Produzione tramite il modulo Resource Requirements Planning (RRP)TECNICHE DI PREVISIONE DELLA DOMANDAMetodo della media mobile - Metodo della media esponenziale; Metodo della media esponenziale con correzione di trend - Metodo della media esponenziale con stagionalitàIL PIANO PRINCIPALE DI PRODUZIONECaratteristiche strutturali dell’MPS - Il Time Cycle Chart - Tecniche di compilazione e gestione del Piano Principale di Produzione - Modello di programmazione lineare semplice - Modello di programmazione lineare a numeri interi - Il controllo di capacità del Piano Principale di Produzione: il modulo Rough-Cut Capacity Planning (RCCP)PIANIFICAZINE DEI FABBISOGNIMaterial Requirements Planning (MRP) Problemi e limiti nella pianificazione con i sistemi MRP - Metodo MRP con Low Level Coding - Controllore di capacità del modulo MRPLA GESTIONE A SCORTA DEI MATERIALIMetodo di riordino a quantità costante - Metodo di riordino ad intervallo costante Confronto tra la gestione a scorta a quantità costante e ad intervallo costanteLA PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE A LOTTIProgrammazione della produzione a lotti con produzione di un solo prodotto - Programmazione della produzione a lotti con produzione di più prodotti - Il tempo di attrezzaggio e il concetto di domanda criticaLA DISTINTA BASELe operazioni di esplosione ed implosione della distinta base - La gestione della distinta base Tipologie di distinte base - I configuratoriSCHEDULAZIONE E CONTROLLO DELLE ATTIVITÀ PRODUTTIVESchedulazione a capacità finita (Finite Capacity Scheduling (FCS) - Regole di caricoLA PRODUZIONE PER COMMESSAWork Breakdown Structure - Diagrammi di Gantt - Le tecniche di programmazione reticolare: CPM, PERT - Programmazione reticolare in presenza di risorse limitate

Bibliografia

TESTI IN ITALIANO:De Toni A.F., Panizzolo R., Villa A., 2013, “Gestione della produzione”, ISEDI, ISBN-10: 8880083589; Sianesi A., 2011, “La gestione del sistema di produzione”, Rizzoli Etas, ISBN-10: 8817068063, ISBN-13: 978-8817068062TESTI IN INGLESEJacobs F.R., Berry W.L., Whybark D.C., 2011, “Manufacturing planning and control for supply chain management”, McGraw-Hill Education, ISBN-10: 0071750312; ISBN-13: 978-0071750318Stevenson W., 2011, “Operations Management”, McGraw-Hill Higher Education, ISBN-10: 0073525251; ISBN-13: 978-0073525259

Metodi didattici

Lezioni di teoria alternate ad esercitazioni numeriche e case study.

Modalità verifica apprendimento

Esame scritto sia per la parte di teoria che per le esercitazioni numeriche.

Altre informazioni